You are currently viewing Regione Lana: itinerari ciclistici per tutte le ruote
Malghe Monzoccolo - Foto crediti Bike Academy Lana

Regione Lana: itinerari ciclistici per tutte le ruote

  Scoprire Lana e dintorni pedalando
 
 

La bicicletta è un mezzo che consente di scoprire a fondo un territorio, grazie alla possibilità di percorrere lunghi tratti attraverso percorsi non autorizzati o idonei alle macchine. Regione Lana in Alto Adige si presta molto ad essere esplorata in bicicletta; una fitta rete di percorsi, molti dei quali esclusivi per le biciclette, attraversano l’intera zona: in mezzo ai meleti, nei boschi e in paese.
 
Bike Academy Lana, inoltre, organizza gite in mountain bike per esplorare i dintorni, in compagnia di una guida specializzata. Gli itinerari proposti da Bike Academy Lana sono per tutti i livelli e per ogni desiderio.

Monte San Vigilio – Foto crediti Bike Academy Lana
Per i principianti e per coloro che hanno una discreta dimestichezza con la mountain bike, i percorsi sono senza particolari difficoltà, con pendenze da lievi a moderate e curve sempre abbastanza ampie. Le proposte per questa “categoria” sono diverse, dalla montagna (i sentieri sono sempre scorrevoli, in sottobosco o in aperta pianura e presentano un terreno con un buon grip o con ciottoli poco smossi) alla città.
La gita su Monte San Vigilio, ad esempio, prevede un dislivello di 1000 metri e una lunghezza di 35 km. Salendo con la funivia fino alla stazione a monte, si prende la strada forestale, partendo da un’altitudine di 1500 metri e si raggiunge la chiesetta di San Vigilio per ammirare il panorama. Si prosegue poi su un corto ma ripido passaggio fino a 2000 metri, per poi scendere alla malga di Naturno. Da lì si scende ancora attraverso facili sentieri fino al laghetto “Schwarze Lacke” e infine a Lana.
 
Sempre in montagna, con stessa lunghezza e uguale dislivello è la gita al Giogo di Foiana, che parte da Lana per raggiungere Foiana (in salita). Da lì si prende la strada bianca fino al Völlaner Badl e si continua la salita passando da Plazzoles fino alla meta. Dopo la pausa pranzo, si scende attraverso sentieri e strade bianche fino a Lana.
 Un altro itinerario in montagna proposto da Bike Academy è quello sul Monzoccolo, con visita a 3 malghe. Un bus accompagna i partecipanti fino ad Avelengo e da lì si pedala fino al “Knottnkino”, il “cinema dei monti”; da qui, comodamente seduti su poltroncine da cinema in legno di castagno, si gode di una vista mozzafiato sull’intera Valle dell’Adige, sul massiccio del Catinaccio e sulle Dolomiti. Attraverso la malga “Leadner”, si sale fino alla malga “Wurzer”, dove si può pranzare per poi continuare la pedalata fino alla malga di Verano, dove gustare una bella fetta di strudel. Infine, si scende fino allo shuttle che riporta a Lana.
 
Diverse sono anche le proposte non impegnative che prevedono centri abitati.
 
Intorno a Merano (36 km, da 600 a 850 m di dislivello), attraversando Cermes e Marlengo fino a Merano, dove si può ammirare l’ippodromo. A Merano è prevista una pausa pranzo e poi, passando dai Giardini di Castel Trauttmansdorff e si ritorna a Lana da Sinigo.Castel Hocheppan – Foto crediti Bike Academy LanaUn altro esempio è la gita che porta a Castel Hocheppan (46 km, 540 m di dislivello) attraverso i frutteti e i paesi vinicoli di Nalles e Andriano fino a San Paolo. Superando Missiano si raggiunge Castel Hocheppan e soprattutto la sua taverna che offre canederli buonissimi. Dopo aver ammirato la vista meravigliosa su Bolzano e le Dolomiti, si scende attraverso la Strada del vino che riporta a Lana.
 
Ovviamente esistono anche percorsi di livello intermedio che richiedono una buona preparazione fisica per affrontare piccoli ostacoli, terreni a volte poco compatti e pendenze che arrivano anche al 40%.Salita omini di pietra – Foto crediti Bike Academy LanaPer chi è ad un livello avanzato, una delle gite proposte è quella che porta agli Omini di pietra, lunga 40 km e con un dislivello di 1000 metri. Con la funivia si raggiunge Verano e con 300 metri di dislivello si raggiunge la “Leadneralm”, una delle malghe più belle del Monzoccolo. Dopo una piccola pausa, la pedalata, talvolta piuttosto faticosa, porta al posto mistico degli “Omini di pietra”, cumuli di pietre ad altezza d’uomo, cariche di mistero.
Di seguito si scende attraverso percorsi in parte impegnativi fino a Terlano, fermandosi per una pausa pranzo lungo il tragitto. Da lì la ciclabile “Claudia Augusta” riporta a Lana. I percorsi per esperti presentano ostacoli in combinazione, radici e pietre grandi, gradoni e scale in sequenza, curve strette e pendenze che in alcuni passaggi possono raggiungere il 70%, per questo sono sconsigliati a chi non ha una preparazione fisica e una tecnica adeguate.
Corso di tecnica di equilibrio – Foto crediti Bike Academy LanaBike Academy Lana, inoltre, tiene corsi di tecnica per acquisire dimestichezza e muoversi in maniera sicura sulla propria bike, per imparare a frenare e cambiare marcia correttamente, ad affrontare le curve con la tecnica giusta e ad assumere la posizione ideale per salita e discesa. Esercizi di equilibrio e balance arricchiscono il corso.
 
Per informazioni su Bike Academy Lana: bikeacademy-lana.it
 
Per informazioni su Regione Lanalanaregion.it.

Regione Lana
 Lana, insieme ai paesi limitrofi di Cermes, Pavicolo, Postal, Monte San Vigilio, Foiana e Gargazzone, si trova in una zona soleggiata dell’Alto Adige in cui la flora mediterranea si unisce e confonde con quella alpina, grazie al clima favorevole creato dalla barriera naturale del Gruppo di Tessa, che impedisce al gelo del nord di penetrare.
Meli, ciliegi, orchidee e palme convivono così con castagni, larici e faggi, in armonioso concerto anche con la storia, la cultura ben radicata e le peculiarità dei vivaci centri abitati. Perché Lana unisce, rendendo ospiti e residenti un tutt’uno in un luogo dove ogni giorno è vacanza.
Qui trovi pieno relax e massimo piacere in strutture eccellenti, ma scopri anche il fascino della vita rurale sul maso di montagna; qui provi sinestesie di sapori di cucine gourmet e nello stesso tempo gusti la cucina tradizionale dell’Alto Adige, spesso rivisitata in chiave moderna, ma sempre con ingredienti locali freschi e genuini; qui puoi cimentarti in difficili escursioni o passeggiare piacevolmente lungo percorsi in piano fra i meleti. Infine, un programma di attività estive per bambini ricco e vario e i numerosi eventi culturali, artistici, musicali e gastronomici, rendono Regione Lana la meta ideale in cui vivere o soggiornare da single, in coppia o con tutta la famiglia. 
Castel Hocheppan – Foto crediti Bike Academy Lana